Turismo InToscana
italiano english

Cantina Antinori: "invisibilità" e armonia con il paesaggio

Architetto: Marco Casamonti

La cantina è un’opera di architettura innovativa realizzata dallo studio Archea Associati (responsabile del progetto l’architetto Marco Casamonti), con l’ingegnerizzazione di Hydea, in sette anni di lavoro.

La sua struttura è incentrata sul legame profondo e radicato con la terra, con un basso impatto ambientale, e ad alto risparmio energetico. Arrivando appare una grande collina con due fenditure incise nel terreno coltivato a vigneto. Fin dalla nascita del progetto della cantina, il punto fondamentale era la sua “invisibi
lità”. La costruzione doveva realizzarsi in totale armonia con il paesaggio, per questo si è pensato di piantare un vigneto che coprisse l’intero edificio. La cantina, infatti,si affaccia sulla campagna solo tramite una terrazza circondata dal vigneto, dove la varietà prevalente è il Sangiovese oltre alle altre storicamente coltivate nel Chianti Classico quali Canaiolo, Ciliegiolo, Colorino, Malvasia nera, Mammolo ed una piccola parte di Cabernet Sauvignon e Franc.

Di colore marrone-rosso come le tonalità della terra, la cantina è costruita con materiali naturali quali cotto, legno, corten, vetro. E’ concepita anche per accogliere i visitatori e mostrare la produzione del vino in tutte le sue fasi, la storia della famiglia Antinori, l’arte e la cultura enogastronomica del territorio.

menu
share