Visit Tuscany
italiano english

Da Suvereto all’Isola d’Elba inseguendo le cantine più belle

Tra mare e vino sulla Costa degli Etruschi

Si parte dal bellissimo borgo di Suvereto, sulle colline della Val di Cornia. Una cinta muraria a forma di pentagono racchiude il suggestivo centro storico ricco di palazzi, chiostri e incantevoli chiese. Folti boschi di sugheri, castagni, querce e la macchia mediterranea scendono fino al mare, mentre la campagna fiorente è attraversata dalla Strada del Vino.




PARCO NATURALE DI MONTIONI. Se avete tempo e siete amanti della natura, vi consigliamo una visita al Parco Naturale di Montioni. Qui, i visitatori avranno l’opportunità di intraprendere uninteressante percorso all’interno di un villaggio termale, sorto all’inizio dell’800 per volere di Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone.

CANTINA PETRA. Dopo questa sosta di immersione nella natura, rimettetevi in strada per visitare la Cantina Petra, capolavoro dell’architetto Mario Botta, a soli 10 minuti in macchina, in direzione a Massa Marittima e poi, frazione San Lorenzo. L’edificio è scavato nel fronte della collina ed entra a farne parte come fosse un elemento definitivo del paesaggio. Una maestosa scalinata conduce sino a un belvedere da cui è possibile ammirare il Mar Tirreno e le sue isole.


CAMPIGLIA MARITTIMA. Proseguite poi in direzione ovest, verso la Strada Provinciale 22 e, in circa 20 minuti, raggiungerete Campiglia Marittima, terra di antichissime tradizioni, dove sono presenti numerose testimonianze delle civiltà etrusca, romana e medievale.  Il borgo nel cuore della Val di Cornia incanterà i visitatori con la sua architettura caratteristica e i bellissimi dintorni. 


A pochi passi da qui, si trovano due tappe irrinunciabili: il Parco Archeominerario di San Silvestro – alla scoperta degli etruschi e del villaggio medievale di minatori di Rocca San Silvestro - e le terme di Venturina, dove l’acqua sgorga a 36º, ricche di zolfo e alcali.

PIOMBINO. Dopo aver rigenerato corpo e spirito è il momento di riprendere la strada e seguire la Statale 398 fino a Piombino. Macchia mediterranea, calette sul mare e necropoli etrusche sono parte del fascino di questa città dal glorioso passato e dal presente fortemente industriale. Gli appassionati di storia avranno inoltre l’occasione di approfondire le loro conoscenze visitando il Parco Archeologico di Baratti e Populonia, a soli 15 km.

ISOLA D’ELBA. Torniamo comunque a Piombino, da dove partono i traghetti per raggiungere l’Isola d’Elba, la regina dell’arcipelago toscano, ultima tappa di questo itinerario. Mare incontaminato e splendide spiagge sono solo parte delle attrattive di questa isola affascinante, teatro di grandi eventi storici, ricca di testimonianze etrusche, romane, medicee e napoleoniche.



FATTORIA DELLE RIPALTE. In questo spettacolare contesto naturalistico, a Capoliveri, si trova, infine, la bellissima Fattoria delle Ripalte. La cantina progettata da Tobia Scarpa, esternamente si presenta come un grande parallelepipedo inserito nel Colle di Gianni, immersa nel panorama circostante e perfettamente inserita nell’ambiente mediterraneo.

Scopri di più

Strada del Vino e dell’Olio Costa degli Etruschi

La Costa degli Etruschi a cavallo In viaggio tra mare e natura


Denominazioni
Suvereto DOCG
Rosso della Val di Cornia DOCG
Elba Aleatico Passito DOCG
Elba DOC
Val di Cornia DOC

Prodotti tipici
Olio extravergine di oliva di Suvereto
Cacciagione
Pesce
Schiaccia campigliese
Carciofo violetto toscano

 

 

menu
share