Turismo InToscana
italiano english

Nel Chianti Classico

Le taverne dove gustare i DOC

Un percorso che attraversa le colline del Chianti, fra la campagna fiorentina e quella di Siena. Panorami mozzafiato e borghi medievali sospesi nel tempo, dove ancora oggi si respira l'atmosfera genuina della tradizione toscana.

Greve
La città è ricca di pievi e chiese rurali, castelli e borghi feudali, che dopo la conquista dei fiorentini sono divenuti residenze signorili, ville e fattorie. Da vedere l'antica Piazza del Mercato, su cui s'affacciano il Palazzo Comunale e la chiesa di Santa Croce, e anche la chiesa di S. Stefano e la pieve di S. Cresci a Montefioralle, che è una delle chiese piú antiche del Chianti.

Panzano
Percorrendo un paesaggio da fiaba si arriva al castello di Panzano di origine romano-barbarica, che conserva ancora molte delle caratteristiche che lo resero un’importante fortezza durante la guerre tra Firenze e Siena, nella seconda metà del '200, di  proprietà della signoria dei Ricasoli Firidoli. Ancora oggi è possibile ammirare parte della cinta del castello e le antiche torri.

Volpaia
Un borgo medievale raccolto attorno al castello che segnava il confine tra Firenze e Siena. All’interno del castello, molto ben conservato, sorge un insolito edificio religioso, la chiesa di Sant’Eufrosino, detta la “Commenda”, dedicata al vescovo di origine orientale che la tradizione volle evangelizzatore del Chianti.

Radda in Chianti

Questo borgo di origini etrusche nel 1384 diventa capoluogo della Lega del Chianti. Esso conserva parte della cerchia delle sue antiche mura e la struttura urbanistica medievale a pianta ellittica allungata. Al centro del borgo si trova il quattrocentesco palazzo del Podestà e la chiesa di San Niccolò. Radda è sede del Consorzio Chianti Classico (1924) e di un Centro Studi Chiantigiani.

Gaiole in Chianti
Capoluogo di "terziere" della Lega del Chianti nel 1300, Gaiole era già famoso per il suo mercato di commerci e dogana sulla via di Siena. Oggi ospita numerose fiere e feste, culminanti nel Settembre Gaiolese, una celebrazione della vendemmia. L'itinerario da Gaiole verso Siena passa attraverso lo storico borgo del castello di Brolio, residenza della famiglia del barone Bettino Ricasoli.
Una tappa obbligatoria e speciale nel Chianti Classico è Monteriggioni. Sulla sommità di una collina con la cinta muraria sull'orlo degli scoscendimenti, il paese conserva integra la sua struttura duecentesca. Nella piazza si trova una bella parrocchiale del XIV secolo, un buon ristorante caratteristico e numerose le botteghe d'artigianato, di ferro battuto e merletti.

menu
share